Ai Piedi del Vioz – Scialpinismo 2009

Tempo di lettura: 1 minuto

Ballardini, Diego Ballardini, chiamatemi così.E chi sono Bond? James Bond?La verità è che nel fine settimana le gare si sommano e non si sa più dove andare; indeciso tra il Vioz (che non avevo mai fatto) ed il Campantich de Not (fatto l’hanno scorso con alterne vicende) ho optato per il primo.Mi sono aggregato  al pullman della SAT Bindesi grazie a Luca, amico di mia sorella; l’idea era di prendere il posto della sua ragazza Karin (siamo pur sempre a Carnevale, no?), poi però sarebbe nato un increscioso incidente se fossi risultato…….. PRIMO TRA LE DONNE!!!Quindi scelgo un nome nuovo, Diego appunto; in realtà ho saputo poi che si poteva cambiare nome, fa lo stesso.Che dire della gara? Molto bella, lunga e non poi tanto dura; peccato che non riesca a tirare più di tanto, vado sempre in affanno appena accellero; sono comunque arrivato in cima tirato ma non sconvolto, come ho notato alcuni miei compagni di viaggio occasionali. I fortissimi sono sempre davanti, ma la forma per il Sellronda c’è. Che figata poi la discesa, 1000 metri di serpentine!!  Classifica Ai piedi del Vioz 2009

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.