Dolomitica Brenta Bike -Mountain Bike 2014

Un’altra giornata di epica mountain bike….

Se due settimane fa avevamo sofferto, oggi abbiamo veramente patito e per di più ce la siamo  cercata! Da una settimana almeno le previsioni davano pioggia proprio nelle ore della gara e noi testardi ci siamo iscritti per il Marathon, sapendo che, testardi pure loro, gli organizzatori non avrebbero tagliato l’ascesa al rifugio Graffer alla prima edizione della loro gara.

Così al giro di boa di Campiglio, quando il corto (si fa per dire, 68 km con 2400 D+) vira a sinistra io giro a destra, su per le piste del Grosté, tra nuvole cariche di pioggia, fango, vento teso; ad aspettarci al ristoro, volontari intirizziti dal freddo (2 °C) persino tropo solerti; uno mi riempe la borraccia, un’altro mi tiene la bici mentre pompo il gonfiagomme in quella posteriore, un’altro mi fa a pezzi la torta per deglutirla in un sol boccone.

Rincuorato parto in discesa verso il rifugio Boch, ma la prima parte lungo le piste da sci non è proprio agevole; piedi e mani gelati, occhiali sporchi e pioggia battente, i freni che fanno il possibile su pendenze da pista da sci, canalette alte mezzo metro; dal Boch in giù la musica cambia… in peggio: un sentiero assolutamente non ciclabile (e detto da me….), pieno di fango, dove cado rovinosamente un paio di volte; il tipo con cui ho fatto la salita se ne va bellamente, mi toccherà fare tutto il resto della gara in solitaria, alla rincorsa.

Insomma una gara tosta, con salite per lo più su asfalto, ma discese molto impegnative, dal fondo duro e smosso dove oggi predominava il fango; è andato tutto bene, avevo solo un po’ sgonfio il posteriore, ma  mi garantiva super trazione in salita e quel giusto brivido dello stallonamento in discesa! Forse alcuni tratti sembra di girare in tondo  come un criceto solo per far km e dislivello, inoltre  mancavano indicazioni chiare del bivio corto-lungo e qualche indicazione sui km all’arrivo: anche se ormai abbiamo tutti super computer da bici la stanchezza fa brutti scherzi!

Sono soddisfatto perché ho fatto quasi 5 ore di gara senza ciuciotti, carbogel, energie+ o altre amenità chimiche  che troppo spesso i ciclisti lasciano sul percorso; solo banane, the caldo col zucher e limon, ed una sana dieta dissociata la settimana prima!

Chiudo 31esimo (non c’era tanta gente, ma le classifiche si sa si guardano dall’alto in basso e non viceversa) e quinto di categoria; e dire che non volevo nemmeno venir oggi, dopo due notti in bianco per Enrico che ha la peggior varicella vista su questa terra; praticamente l’unico punto del corpo senza piaghe è la pianta dei piedi; stavo pensando di immergerlo nella crema lenitiva come un novello Achille….

Partenza da Pinzolo

Partenza da Pinzolo

Classifica_DOLOMITICA_BRENTA_BIKE_MARATHON_2014

dolomitica-brenta-bike-1

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine