Zinsnock – Scialpinismo 2022

Tempo di lettura: 2 minuti

Zinsfnock o come diavolo si chiama… sulle mappe è segnato in maniera diversa, e sulla croce di vetta non c’era nome.

Ci sono salito dopo aver chiesto a due ragazze altoatesine, incontrate sulla via di ritorno dalla Henne. Forti ‘ste putelote crucche: casco dai colori sgargianti e occhiali a specchio, piercing alle labbra, vestite da catalogo Sporlter, con 110 cm sotto ai piedi e sciata bella aggressiva. Così il giorno dopo ho pensato di approfittare delle temperature fresche e salire al mattino presto, per godere della cima inondata dal sole fin dalle prime luci dell’alba, ben visibile anche dal paese di Riobianco. Fino alla piana delle malghe ormai è una cronometro, ci sono solo io e la motoslitta ceh riporta a monte le slitte utilizzate dagli avventori che la notte salgono a cenare e poi scendono come pazzi: “Auf eigenem Gefhar!” recita il cartello prima della Malga Pircher.

Terapia Kneipp al naturale nel bosco sopra Riobianco in valle Aurina
Cappuccino, wifi e tanta cortesia alla malga Pircher
Dietro la malga una stradina ghiacciata conduce ai prati sotto la cima
Al mattino presto sopra la conca delle malghe Pircher, Innerhofer e Maxxegger
c’è anche il bivacco Marxegger
Dalla cima si vede il paese di Riobianco da dove sono partito
La cresta era indicata più difficile; non o nemmeno usato i ramponi.
Cercando di non rovinare le tracce delle due ragazze
Powered by Wikiloc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.