Tour du Rutor terza tappa – Scialpinismo 2014

Via con la terza tappa, questa mattina siamo in prima griglia, grossi calibri accanto a noi.

Con un po’ di sano orgoglio ci guardiamo intorno; siamo partiti in fondo al gruppo due giorni fa e ci siamo pian piano guadagnati la prima fila; esser qui  con questa gente ci fa sentire soddisfatti ma nel contempo sappiamo che qua non si scherza; che siano uomini o donne qua pompano tutti come i forsennati, ed oggi ci sarà da soffrire a tenere il primo gruppo.

Partenza a piedi per le vie del borgo, coreografica e divertente, però spaccagambe; poi il serpentone si infila  su per un canale un pò incasinato e le griglie si sono già confuse tra gente che si inciampa, code e rallentamenti vari; Daniele deve essersi fatto di SUPEREGO oggi perché va su come un matto, e sarà il leti-motiv della giornata; lui davanti a controllare, io dietro ad arrancare; a metà mi trovo con gli altir compagni di stanza, Michele e Alessandro, e si fa un pò di fatica assieme, fino alla Punta Flambeau dove mi sembra di averne un pò e provo ad andare avanti; qua Daniele che mi aspetta spazientito, che ci posso fare, oggi vado così!!!

Profilo altimetrico Terza Tappa Tour du Rutor

Profilo altimetrico Terza Tappa Tour du Rutor

Invano invito il mio compare alla calma, infatti penso che siamo già troppo avanti ispetto alle nostre posizioni. Sull’ultima salita alla Chateau Blanc mi inchiodo leteralmetne, e quando passa Michele mi sembra ceh lui sia in bici ed io fermo dalla differenza di velocità; nonostante questo Daniele ed io cambiamo per primi e partiamo, ma l’ultimo ristoro saltato si rivela fatale (ah! la chimica è ancora la chimica, purtroppo, e farne a meno su queste distanze è un gioco d’azzardo…).

I 1800 metri di dislivello negativo, che dovrebbero essere una goduria si rivelano difficilissimi per me e subisco più di una rimonta, comunque chiudiamo 88esimi di tappa e 94esimi assoluti, non male!

Classifica Terza Tappa Tour du Rutor

tour-du-rutor-terza-tappa-gpx-file

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine