Trofeo Castellir Bellamonte – Scialpinismo 2009

Paolino Paperino è più fortunato…..O forse è solo meno MALDESTRO..Mi farò dare il numero 313, come la targa della sua auto.Continua la serie di sfighe che mi perseguitano; ma se la fortuna aiuta gli audaci probabilmente la sfiga insiste gli stolti come me. Non basta aver controllato e ricontrollato le pelli, non basta aver preso la mega pila Silva nuova di zecca… ma veniamo con ordine. Mi presento alla seconda gara del Trofeo Ski Alp 4 valli bello carico; ho la pila nuova, le pelli calde, ho fatto un sacco di ripetute al Doss del Bue sopra Vigolo per simulare scatti e cambio pelli. Quando mi presento al via sono carico ma rilassato; è un gioco in fondo. Accanto a me sbuffa come un toro un ragazzo con sci in carbonio Merelli e scarponi Pierre Ginoux in carbonio: “Tutto carbonio eh?” gli dico per stemperare la tensione; non mi risponde. “Io gambe di legno invece” aggiungo, ma quello è già partito come un razzo; non accenna nemmeno il passo, pattina direttamente come avesse ai piedi gli sci da fondo.  Cerco goffamente di imitarlo con l’unico risultato di far staccare la pelle dello sci destro… mannaggia! Mi fermo, tolgo lo sci e ripello; 60 secondi, un’inezia rispetto ai minuti che mi daranno di distacco, però smarrona non poco. Vabbeh, riparto; girato la curva si piomba nel buio… ma, ma, non ho acceso la lampada? Noooo, anche la lampada!!! Ma ieri l’ho usata solo per un’ora….. anche questa. Mi raggiunge uno, con passo svelto e provvidenziale luce; lo seguo per un bel pezzo, sempre avanti a me. Si dice ben che la luce in salita non serve, ma una gara così veloce che sembra fondo…..; nel piano mi raggiunge un altro che pattina; diavolo, vanno via come i pazzi; questo peraltro lo recupero sull’ultimo strappo.Cambio pelli e via, titubante giro dietro la funivia, che figo! E’ illuminata! Giù a uovo  come un pazzo, peccato che non ho dietro il GPS per registrare la velocità.Riesco anceh a raggiungere un paio partiti prima, e poi via fino in fondo.Che figata! Abbasso le cronoscalate, la discesa è troppo divertente!   Classifica Castellir 2009

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine