Val Canali – Zivertaghe – Primiero Mountain bike 2008

Tempo di lettura: 1 minuto

Terzo giorno nel PRimiero; sonnachioso mi guardo un pò di Olimipiadi in TV, po ivinco la pigrizia e mi avvio; vorrei andare a fare un giro in Val Canal che è sempre bella; quale mezzo migliore della bicicletta? Solo l’idea di andarci in auto, trovare parcheggio, pagarlo, ecc… mi fa rabbrividire; non ho voglia di pedalare più di tanto ma in fondo sono pochi chilometri…

Da Fiera prendo la strada per Passo Cereda, dove ieri sera siamo stati a mangiare ad una sagra; mi sono rimpinzato di zuppa e di polenta; tutto molto buono devo dire; comincio a pensare che il Primiero abbia un’aria più vera di tutto il resto del Trentino che ormai sembra un gigantesco Luna Park.

Dopo i primi tornanti ripidi al bivio per la Val Canali la pendenza si addolcisce e pedalo tranquillo senza foga; oggi mi sono comprato una rivista, ho due libri nello zaino e voglio svacccarmi su un prato. Arrivato alla testa della valle faccio passare mollemente il tempo mentre intorno a me continuano ad arrivare carovane di auto che scaricano turisti nei locali.

Dopo una attenta lettura e sul far della sera  traverso lungamente sotto il Sass Maor lungo strade che regalano bei panorami sul Primiero, fino ad arrivare a Ronzi, dove prendo il segnavia 724 lungo il prato che scende ad incrociare il 744 che scende da Zivertaghe; questo è il tratto tecnico della Rampikissima dove l’anno scorso mi ero divertito non poco in discesa ed avevo recuperato parecchio; fatto oggi da turista mi rendo conto che è comunque particolarmente impegnativo.

Val Canali Zivertaghe KML file

svgallery=valcanali2008

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.