Stagione apistica 2018

 

Ora che abbiamo finito i trattamenti e abbiamo preparato le famiglie per l’autunno, si impone il consueto bilancio della stagione apistica, stagione che è volata via con il suo solito bagaglio di novità da apprendere da questo magnifico mondo, di errori e di cose buone fatte.

Tra le cose buone il miele di tre famiglie, il fatto di averle (quasi, si capirà dopo il perché) raddoppiate, la rinfrescata data alle cassette (anche l’occhio vuole la sua parte) e la preparazione del nuovo apiario a bassa quota per la primavera.

Tra le cose meno buone, un ‘arnia che si è rimangiata tutto il miele in una notte, i melari che mi si sono rotti nello smielatore, un sciamatura tardo estiva che non ho ben compreso.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine