Into the Wild Run – Podismo 2015

Tempo di lettura: 1 minuto

Perso il podio allo sprint: anche questo è lo sport.

Dopo la iperprestazione di domenica scorsa i miei concorrenti si sono presentati agguerriti, e complice un percorso che non era ne strada né trail (e che io ho affrontato con le  mitiche Pegasus rimediando la solita storta in discesa causa le mie Adidas da trail sfassciate) me le hanno suonate!!!

Pazienza i primi due, avanti di due minuti  e che mi hanno lasciato al km 3 per andarsene con un gruppetto che di solito riesco a tenere, ma con il terzo abbiamo fatto tutta la gara assieme ed arrivato all’ultimo km mi ha pure detto: ” Vai tu che vai forte in discesa!” e poi mi ha fulminato allo sprint!!!!

Anche questo è lo sport, mai mollare fino alla fine! Contento comunque dei 42 minuti di tempo e del 26esimo posto finale su oltre 10 concorrenti.

Ecco una sequenza delle foto fatte dal Lagarina.

Classifica_Into_the_Wild_2015

Per il resto bellissima gara, l’essenza dello sport della corsa: 10 km con 290 metri di dislivello tra asfalto, sterrato e sottobosco (con qualche scalino in discesa pronto a falciarti il piede peraltro), ottima organizzazione del Lagarina, 11 € per corsa, cena e maglietta; il dopocena concerto a Castelfolk delle RoipnolWitch, 4 cinne emiliane incazzate!

Castellano nella notte della luna blu

Castellano nella notte della luna blu

 

Into the wild Run Castellano GPX file

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.