Triathlon Iron Cross Calanova Capoliveri – Triathlon 2016

Triathlon Iron Cross Calanova Capoliveri: oggi si fa sul serio con distanze importanti.

Quindi perderò ancor di più a nuoto!

In realtà sono rinfrancato dalla prestazione di ieri, dalla lauta cenetta a base di pesce elbano cucinato da Giorgia e da un bel sole che illumina la baia di Calanova; ci arriviamo in bici, perché oggi la logistica è complicata; si parte da qua e si arriva al Museo dell’officina del Monte Calamita. Nel triathlon è importante seguire bene i lbriefing perché i giudici sono verametne impietosi e tra muta, scarpe da corsa e bici, chip cuffia e occhialini qualcosa si rischia di perdere sempre.

Prima del via siamo un po’ più felici di ieri, ma la temperatura è sempre bassa.

Triathlon Iron Cross Capoliveri

Triathlon Iron Cross Capoliveri: un po’ di euforia prima di tuffarsi in acqua!

Il mare è più calmo, l’acqua è limpidissima, dopo poche bracciate il fondo si perde nel blu, si direbbe che è quasi un piacere nuotare non fosse per tutta questa gente…. ma come, non mi hanno ancora staccato? Corpo di mille tonni, riesco quasi a stare in gruppo! Alla prima uscita guardo l’orologio e noto che il tempo non è così male, un tuffo e via, proviamo pure a tirare; esco poi 47esimo però con un tempo migliore, di 1’53″/100m.

Il cambio è il solito disastro; me li vedo sfilare via tranquilli ed io sono sempre lì che armeggio con la muta; monto in bike e via per il recupero: ci si perde nei boschi dell’Elba, ogni tanto vedo un riferimento e lo punto, fino al primo scollinamento sono sempre al gancio, poi finalmente un po’ di single track divertenti, peccato un po’ di tappo di alcuni concorrenti, devo inventarmi delle traiettorie alternative per il sorpasso; Al primo passaggio al Museo del Monte Calamita sono ancora in forma e decido di continuare a tirare, incurante degli altri 8 km a piedi; al secondo scollinamento brucio alcuni che già ieri avevo preso, rinfrancandomi un po’, e davanti vedo il terzo posto che si tuffa nel bosco; lo inseguo, ma ha manico il ragazzo, e lo raggiungerò solo al cambio; chiudo con il 11esimo tempo di bike.

Partiamo praticamente assieme e decido di giocare il tutto per tutto: lo sfianco al primo km, poi si vedrà; il giochetto mi riesce perché oggi le gambe stanno bene, poi in discesa mi raggiunge l’inglese come ieri che ha un passo notevole di corsa; mi darà 50 metri che non riuscirò a recuperare fin oal traguardo. Chiudo con il 13esimo tempo di corsa, ma questa volta sul podio M1 a fianco di uno che l’anno scorso ha vinto i mondiali in sardegna; prendo solo 9 minuti, di cui 5 a nuoto! Il secondo invece mi ha dato 5 minuti a nuoto, ho recuperato qualche secondo in bici ed abbiamo fatto lo stesso tempo di corsa….. ottima prestazione direi!

20160424_144628

67492_MM76JT5UV4-1

GPX Triathlon Iron Cross Capoliveri

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine