Winter Fogada – Scialpinismo 2018

Scemo e più scemo.Scemo uno (il ganzo della sister) che si presenta al via di una gara infrasettimanale di scialpinismo da 1200 D+ e oltre.

Più scemo l’altro (il sottoscritto) che arriva in ritardo al via.

Più più scemo (sempre io) che si fida di uno che spala la neve (che sarà di Brentonico uno che un giovedì sera sotto la neve spala la neve on un trattore, no?) che lo dirotta nell’unico parcheggio non spalato dove non c’è nessuno.

Più più più scemo (sigh, io) che si blocca con l’auto nella tormenta; decide di lasciare l’auto lì e di raggiungere la partenza sci ai piedi.

Più più più più scemo (ancora? io!) che si accoda ai partenti trafelato (mitico PAolino che mi aspetta pure) senza pila (dimenticata) e senza occhiali.

Insomma, con tutti questi preamboli cosa poteva uscirne? Una bella gara in rimonta, con una bella piroetta a 60 all’ora nella neve fresca e poi tante discese in cui perdevo terreno non vedendoci una cippa con atleti che sorpassavo agilmente in salita.


E poi tanti amici ritrovati al pasta party.

 

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine