Giro Basso della Vigolana – Mountain Bike 2011

Questo colma una lacuna d idue ani fa, che nei dintorni di casa non è ammessa.

Infatti due anni fa avevo provato questo giro con Ubik (ora datosi con soddisfazione alla corsa) sbagliando però quel bivietto poco segnalato in fondo al bosco; come fidarsi del resto di un viottolo in costa che lascia un evidente sentiero cementato? Come fidarsi di erbe non tagliate e cresciuteovunque a nascondere il tracciato? Invece avrei dovuto fidarmi allora!!

Questa volta mentre scendo godendomi la discesa  nel bosco, alternando divertenti su e giù a trati più sconnessi, incontro un paio di camminatori che salgono da Calliano verso Folgaria (pellegrinaggio d’altri tempi!!!) che mi indicano il tratto giusto; meno male, già ero piuttosto deluso per non aver seguito il sentiero 425 , bloccato per frane sul versante della Vigolana verso Calliano, e non avrei accettato un ulteriore buco nell’acqua.

Del resto a primavera è così, sentieri conosciuti sono in balia delle slavine invernalI, delle frane primaverili di fango ,come si vede dalle foto del versante nord della vigolana, usuale palestra di allenamento ancora in veste invernale!!

Giro MTB da 70 km e 1800 metri di dislivello.

This SimpleViewer gallery requires Macromedia Flash. Please open this post in your browser or get Macromedia Flash here.
This is a WPSimpleViewerGallery

Comments

comments

One Comment
  1. Rifatto oggi con gran gusto partendo però da Vigolo Vattaro e tornandoci.
    Il sentiero è proprio divertente, anche se da Ondertol bisogna stare attenti a quel bivio insignificante sulla sinistra in fondo al tratto cementato; infondo al sentiero si può svoltare per 100 metri fino ad un vecchio ponte romano sulla gola del torrente sotto Castel Beseno.
    Mi immagino che impressione facesse Castel Beseno sui viandanti di centinaia di anni fa: non meno imponente di oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aggiungi una immagine